04/05/2012

Gv 14, 1-16


Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:

«Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore. Se no, vi avrei mai detto: "Vado a prepararvi un posto"? Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo e vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi. E del luogo dove io vado, conoscete la via».

Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo dove vai; come possiamo conoscere la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me».

Gesù ha preparato per ognuno di noi una dimora presso il Padre. Ma già ora, poichè Gesù è con noi, essere uniti a lui nell'amore è sentirsi a casa. 

Per conoscere meglio una persona è importante sapere con chi abita, con chi condivide la vita. Nella fede e nell'amore noi abitiamo ogni nostra giornata con Cristo, perchè dove è lui, lì è la nostra vera diimora, come i suoi primi discepoli che si fermarono con Gesù dopo aver visto dove abitava.

Quindi la casa è Cristo, ma egli è anche la strada su cui camminare. Per ognuno di noi infatti è importante avere una casa e una strada su cui camminare. 

La via è per noi una persona, Gesù, da seguire nella strada dell'amore; Gesù è la verità come conoscenza nella comunione; Gesù è vita come amore più forte della morte.

Quindi anche oggi riscopriamo il nostro dimorare con Cristo e il dono di camminare in Lui.

Previous Article
Next Article