Prenotazione sale

29/05/2012

Mc 10, 28-31


Riceverete in questo tempo cento volte tanto insieme a persecuzioni, e la vita eterna nel tempo che verrà.
Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Pietro prese a dire a Gesù: «Ecco, noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito».

Gesù gli rispose: «In verità io vi dico: non c'è nessuno che abbia lasciato casa o fratelli o sorelle o madre o padre o figli o campi per causa mia e per causa del Vangelo, che non riceva già ora, in questo tempo, cento volte tanto in case e fratelli e sorelle e madri e figli e campi, insieme a persecuzioni, e la vita eterna nel tempo che verrà. Molti dei primi saranno ultimi e gli ultimi saranno i primi».

Nel vangelo di oggi Gesù promette che non mancherà il sostegno umano a chi lascia tutto per seguirlo: sarà quel di più accolto come dono e non cerca to come idolo; sarà quello sciame di ricchezza di relazioni umane offerta a chi avrà ricercato il bene più prezioso e fecondo della comunione con Gesù, al servizio del vangelo.

Ma occorre lasciare veramente, lasciare tutto perché si è trovato il Tutto. Per seguire Gesù occorre un equipaggiamento leggero, perché l’ingombro pesante di cose poco utili, se non dannose nella vita, impediscono di seguire Gesù nella via stretta del dono di se stessi.

Ecco il paradosso dell’amore per Cristo: lascia veramente chi trova Lui e non avendo paura di lasciare seguendo Lui, si trova in Lui molto di più.

Sono i titoli nella borsa di …Gerusalemme!