Home

30/11/2015

Mt 4,18-22 Essi subito lasciarono le reti e lo seguirono



Riprendiamo almeno per questo tempo di avvento il nostro dialogo con l'Ascolto della Parola del giorno, per un cammino insieme di fede vissuta nella luce della parola del Vangelo.
Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, mentre camminava lungo il mare di Galilea, Gesù vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. E disse loro: «Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini». Ed essi subito lasciarono le reti e lo seguirono. 
Andando oltre, vide altri due fratelli, Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, che nella barca, insieme a Zebedèo loro padre, riparavano le loro reti, e li chiamò. Ed essi subito lasciarono la barca e il loro padre e lo seguirono.
 
Commento
Gesù cammina lungo il lago, cammina e vede lo svolgersi della vita quotidiana dei pescatori, indaffarati nel proprio lavoro. La chiamata a seguirlo consiste nel camminare con Lui, quindi nel fare ogni cosa con lui, come lui e per lui. Per ognuno di noi che diviene discepolo, Gesù diventa più intimo di noi stessi, il nostro io si unisce, diventando più vero e universale, al suo esserci, alla sua parola che chiama e fa esistere in modo nuovo.
Gesù chiama per una missione, vocazione e missione stanno sempre insieme. Ma per una chiamata che risponde alle nostre aspirazioni, a ciò che cerchiamo e sappiamo fare, per aiutare gli altri, secondo l'esempio di S. Andrea a vivere quest'incontro col maestro che cambia la vita.